logo ProfessioneGiustizia
Cerca nel sito

Sul regime delle eccezioni di merito nel giudizio di appello intervengono le SS.UU.

Le eccezioni di merito del primo grado vanno oramai riproposte con appello incidentale pena il giudicato sul punto. Cassazione a SS.UU. Sentenza n.11799/2017

Con una importante decisione (Sentenza 12 Maggio 2017, n. 11799) le Sezioni Unite civili della Corte di Cassazione, descrivono le sorti in sede di appello dell'eccezione di merito sollevata in primo grado con riguardo alle modalità di ri-proposizione dell'eccezione stessa.

La sentenza in commento riguarda unicamente le eccezioni di merito, che vengono così identificate dalle stesse Sezioni Unite. . . . [continua]

Pignoramento presso terzi: quando la dichiarazione del terzo diventa definitiva

Esecuzione presso terzi: il terzo dichiarante che afferma di avere errato nella dichiarazione di terzo ex art. 547 cpc può fare opposizione? Cassazione civile Sentenza n. 10912/2017

Nel pignoramento presso terzi, quale rimedio potrà avere il terzo debitor debitoris, chiamato a rendere la dichiarazione ai sensi dell'art. 547 cod. proc. civ., una volta che si sia reso conto di avere errato nella dichiarazione resa? Può esprerire un qualche rimedio e avanti a quale magistrato?

A ciò risponde la Corte di Cassazione civile con Sentenza n. 10912 del 05 Maggio 2017. . . . [continua]

Responsabilità dell'ente gestore dell'autostrada per danno causato da animale in carreggiata

Apporre una rete lungo il percorso non salva più la società autostrade dalla responsabilità, quale custode, per l'incidente causato da un animale in carreggiata. Cassazione civile, Sentenza n. 11785/2017

La società autostrade non può limitarsi a dimostrare di avere apposto la rete di recinzione lungo il percorso stradale per poter evitare la responsabilità per danni causati ai veicoli in corsa da animali presenti lungo la carreggiata. E' quanto ha stabilito la Corte di Cassazione civile, con  Sentenza n. 11785 del 12 Maggio 2017. . . . [continua]

Commette furto il funzionario di banca che si impossessa del danaro dei correntisti

Furto aggravato, e non truffa, per il funzionario di banca che si impossessa di danaro dei correntisti mediante documentazione falsa. Cassazione penale Sentenza n. 18968/17

Il funzionario di una banca prelevava somme ingenti in denaro contante dai conti correnti bancari intestati a delle clienti, accesi presso la banca presso cui svolgeva il proprio lavoro, utilizzando i moduli forniti dalla banca per il prelievo del denaro apponendovi la firma falsa del cliente. L'iniziale capo di imputazione veniva formulato per appropriazione indebita . . . [continua]

Mancata pronuncia sulla distrazione delle spese e correzione dell'errore materiale

Impugnativa o correzione di errore materiale per la mancata pronuncia sulla distrazione delle spese legali a favore del legale antistatario?

La Sentenza 07/03/2017, n. 86 del Consiglio per la Giustizia Amministrativa della regione Sicilia offre lo spunto per esaminare la particolarità dell'impugnazione avverso il provvedimento conclusivo di un grado del giudizio che "dimentichi" di disporre la distrazione delle spese legali, ai sensi dell'art. 93 c.p.c., pur ritualmente richiesta dal legale. . . . [continua]

Professione Giustizia® è Marchio Registrato - Tutti i diritti sono riservati © 2008-2017 - É vietata la riproduzione, anche parziale.
Direttore Scientifico: Luca Marco Rasia
Tribunale Vicenza 26/08/2014 n° reg. 2230 - ISSN 2465-1435
Decaplus s.a.s. - P.IVA 03963190248 - PEC decaplus@pec.it
Piazza della Libertà, 32 - Altavilla Vicentina (VI) powered by Decaplus