logo ProfessioneGiustizia
Cerca nel sito

Il reato di Rifiuto di Atti d'Ufficio per il CTU che non depositi la perizia

Quattro mesi di reclusione per il reato di rifiuto di atti d'ufficio al Consulente Tecnico d'Ufficio che non deposita la perizia. Corte di Cassazione penale Sentenza n. 26589 del 27/06/2016

Non è la prima volta che il Consulente Tecnico d'Ufficio negligente è chiamato a rispondere del mancato deposito della perizia conclusiva dell'indagine affidatagli e le ripetute sentenze sul punto fanno pensare ad una sempre più attenta gestione dei tempi della giustizia e alla volontà di responsabilizzare anche gli ausiliari del magistrato all'adempimento . . . [continua]

L'indennità di avviamento nel caso di attività svolta all'interno di un centro commerciale

Locazione. Negozio sito in un centro commerciale o altro impianto complemetare e diritto all’indennità di avviamento, ex art. 35 L. 392/1978. Cassazione Sentenza n 18748/16

Valutazioni sull’applicabilità al negozio ubicato dentro un centro commerciale dell’esclusione del diritto all’indennità di avviamento, prevista dall’art. 35 della legge 392/1978, nel caso di impianti complementari o interni a stazioni ferroviarie, aeroporti, aree di servizio et cetera.

Commento alla sentenza della Corte di Cassazione, Sezione III, 23 settembre 2016 n. 18748

. . . [continua]

La banca risponde verso la PA per i danni erariali da derivati

Derivati della P.A. L'advisor finanziario è tenuto a particolari obblighi tra i quali la cd. "valutazione di adeguatezza" e risponde davanti alla Corte dei Conti. CC Sez. giur.centrale di appello, Sentenza n. 609 del 16/12/2015

L'advisor finanziario è tenuto a particolari vincoli e obblighi, tra i quali la cd. "valutazione di adeguatezza", e il rapporto di servizio è configurabile anche per soggetti estranei alla PA indipendentemente dal ruolo, con conseguente loro assoggettamento anche alla giurisdizione della Corte dei Conti.

Decisione . . . [continua]

La mancata notifica e i termini per riattivarla "tempestivamente" e salvare l'iter notificatorio

La notifica dell'impugnazione non andata a buon fine per cambio indirizzo di studio dell'avvocato destinatario. Come salvare il termine. Cassazione a Sezioni Unite Sentenza n. 14594/16

La Corte di Cassazione civile a Sezioni Unite si è espressa, con Sentenza n. 14594 del 15 Luglio 2016, sul caso di una mancata notifica - in prima battuta - di un ricorso per cassazione a causa del cambio di indirizzo dello studio del collega di controparte del primo grado. Il legale richiedente la notifica si era immediatamente attivato . . . [continua]

Diritto di ritenzione del creditore sui beni del debitore: ambito di operatività

Diritto di Ritenzione: solo nei casi indicati dalla legge, il creditore gode di un privilegio speciale sui beni del debitore che gli consente di ritenerli (art. 2756 c.c.)

Solo nei casi indicati dalla legge, il creditore gode di un privilegio speciale sui beni del debitore che gli consente di ritenerli sino a che il suo credito non venga integralmente soddisfatto (art. 2756 c.c.)

Nella communis opinio si ritiene legittima la condotta di chi, dovendo ricevere un pagamento, trattenga . . . [continua]

PAS

Sindrome di Alienazione Parentale La sindrome di alienazione parentale: l’evoluzione della giurisprudenza e la sentenza n. 6919 dell’8 aprile 2016 Corte di Cassazione
Di Francesca Fioretti

Professione Giustizia® è Marchio Registrato - Tutti i diritti sono riservati © 2008-2016 - É vietata la riproduzione, anche parziale.
Direttore Scientifico: Luca Marco Rasia
Tribunale Vicenza 26/08/2014 n° reg. 2230 - ISSN 2465-1435
Decaplus s.a.s. - P.IVA 03963190248 - PEC decaplus@pec.it
Piazza della Libertà, 32 - Altavilla Vicentina (VI) powered by TecniGraph