logo ProfessioneGiustizia
Cerca nel sito

Concorrenza sleale mediante storno di dipendenti

Costituisce concorrenza sleale mediante storno di dipendenti svuotare l'organizzazione concorrente della gran parte delle conoscenze commerciali o produttive. Cassazione civile Sentenza n. 94/2017

Nel caso di specie, le corti del merito avevano negato la sussitenza della concorrenza sleale in un caso nel quale una gran parte di agenti di commercio di una società, concentrati in poche zone territoriali, erano passati a una società concorrente, provocando la riduzione del 90% il fatturato, in quelle zone, della prima società. . . . [continua]

Mendace dichiarazione l'esibizione di qualsiasi documento falso o altrui

L'esibizione di un qualsiasi supporto materiale da cui risultino i dati anagrafici falsi o altrui integra la condotta di dichiarazione mendace. Cassazione Penale, Sentenza n. 645/2017

La massima

«L’esibizione di un supporto materiale su cui risultino i dati anagrafici di un soggetto ed il suo codice fiscale vale quale comportamento concludente diretto ad integrare la condotta incriminata nella sostanziale identità dell’esibizione con la dichiarazione mendace».

La Sezione VI, con la sentenza n. 645 del 09/01/2017, . . . [continua]

Societario: la legittimazione attiva e passiva nell’impugnazione delle delibere assembleari

La legittimazione attiva e passiva nell’impugnazione delle delibere assembleari ai sensi dell’articolo 2377 cod. civ. Tribunale di Roma Sentenza 10/10/2016

I Giudici romani, riprendendo l’analisi dell’articolo 2377 cod. civi, confermano la legittimazione attiva e passiva nell’impugnazione delle delibere assembleari, con Sentenza 10 ottobre 2016 del Tribunale di Roma, Sezione specializzata in materia di impresa, Terza Sezione civile.

L’art. 2377 cod. civ. (recante Annullabilità delle deliberazioni) dispone . . . [continua]

Invalida la delibera assembleare mancante di identificazione dei soci

Assemblea societaria e modalità di identificazione dei soci. Il verbale deve assicurare la concreta e immediata conoscenza di quanto avvenuto in sede di assemblea. Cassazione Sentenza n. 603/2017

La Suprema Corte di Cassazione, con Sentenza della I sez. Civ. n. 603 del 12 gennaio 2017, conferma la lettura, a parere mio e della prevalente dottrina, più logica dell’articolo 2375 del codice civile in merito all’identificazione dei soci in assemblea.

 

L’art. 2375, comma 1, cod. civ., in tema di verbale delle deliberazioni dell’assemblea di S.p.A., dispone che . . . [continua]

Legittimo il sequestro preventivo su conti di amministratore della SRL che ha evaso imposte

Incombe sull'amministratore di SRL, che ha avuto i conti personali sottoposti a sequestro preventivo, indicare quali beni della società posano essere sottoposti a sequestro diretto. Cassazione Sentenza n. 26257/2016

Il caso.

Il legale rappresentante di una SRL veniva indagato per il reato di omessa dichiarazione (art. 5 D. Lgs. n. 74/2000) al fine di evadere le imposte dirette e l'IVA per un totale superiore a 200mila euro per l'anno di imposta 2013. . . . [continua]

Professione Giustizia® è Marchio Registrato - Tutti i diritti sono riservati © 2008-2017 - É vietata la riproduzione, anche parziale.
Direttore Scientifico: Luca Marco Rasia
Tribunale Vicenza 26/08/2014 n° reg. 2230 - ISSN 2465-1435
Decaplus s.a.s. - P.IVA 03963190248 - PEC decaplus@pec.it
Piazza della Libertà, 32 - Altavilla Vicentina (VI) powered by Decaplus