Indici ISTAT per il mese di Luglio 2011

L'incremento dell'indice ISTAT FOI (Famiglie Operai e Impiegati) utilizzato per calcolare la rivalutazione.

Indici ISTAT per il mese di Luglio 2011

Il 12 agosto l'ISTAT ha pubblicato l'aggiornamento dell'indice utilizzato per la rivalutazione, aggiornandolo al mese di Luglio 2011.
Il nuovo indice FOI (Famiglie Operai e Impiegati), al nettto dei Tabacchi, si è portato a 102,9 con un aumento dello 0,3% rispetto al mese precedente.
L’inflazione acquisita per il 2011 è pari al 2,5%.

I maggiori contributi all’inflazione si devono ai prezzi dei Trasporti, dell’Abitazione, acqua, elettricità e combustibili e dei Prodotti alimentari e bevande analcoliche.Aosta (+3,9%),
Le città in cui i prezzi registrano gli aumenti più elevati rispetto a luglio 2010 sono Bari e Bologna (per entrambe +3,4%).

A luglio la diminuzione congiunturale più significativa riguarda i prezzi della divisione Abbigliamento e calzature (-21,1%), fortemente ridottisi a causa dei saldi estivi. Diminuzioni congiunturali, per quanto più contenute, si registrano anche per i prezzi dei Prodotti alimentari e bevande analcoliche (-0,8%), dei Mobili, articoli e servizi per la casa (-0,4%), delle Comunicazioni (-0,2%) e dei Servizi sanitari e spese per la salute (-0,1%). I maggiori incrementi congiunturali riguardano i prezzi dei Trasporti (+1,4%), delle Bevande alcoliche e tabacchi e dell’Abitazione, acqua, elettricità e combustibili (per entrambi +1,1%).
 

La Tabella ISTAT di Fatturamica.it è stata aggiornata, così come la nostra pagina di calcolo.
Il testo completo del comunicato ISTAT si può leggere dalla nostra pagina di guida.



 

Commenta per primo

Vuoi Lasciare Un Commento?

Possono inserire commenti solo gli Utenti Registrati