Indici ISTAT Settembre 2011

L'incremento dell'indice ISTAT FOI (Famiglie Operai e Impiegati) utilizzato per calcolare la rivalutazione per il mese di Settembre 2011.

Indici ISTAT Settembre 2011

 

Pubblicato oggi dall'ISTAT l'aggiornamento dell'indice utilizzato per la rivalutazione.


L’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, registra una variazione congiunturale nulla e un aumento del 3,0% rispetto a settembre 2010.
 

L’inflazione acquisita per il 2011 è pari al 2,6%.

A settembre, si rilevano tendenze all'accelerazione della crescita dei prezzi al consumo in gran parte delle divisioni di spesa, con particolare riferimento ai beni e servizi per Ricreazione, spettacoli e cultura, ai Servizi ricettivi e di ristorazione, all'Abbigliamento e calzature e agli Altri beni e servizi. Tassi di crescita dei prezzi elevati, ma per lo più stabili rispetto a quanto rilevato ad agosto, riguardano invece i Beni energetici.

Le città in cui i prezzi registrano gli aumenti più elevati rispetto ad agosto 2010 risultano essere Potenza (+4,6%), Milano (+4,1%) e Bari (+4,0%), mentre le variazioni più moderate si registrano ad Palermo (+2,3%), Cagliari e Torino (per entrambe +2,4%).

La Tabella ISTAT di Fatturamica.it è stata aggiornata, così come la nostra pagina di calcolo.
 

Commenta per primo

Vuoi Lasciare Un Commento?

Possono inserire commenti solo gli Utenti Registrati