Danno non patrimoniale: tabelle del Tribunale di Milano aggiornate al 2013

Aggiornate al gennaio 2013 le Tabelle del Tribunale di Milano per il danno non patrimoniale

Danno non patrimoniale: tabelle del Tribunale di Milano aggiornate al 2013

Trascorsi un paio di anni dall'ultimo aggiornamento, l'Osservatorio sulla Giustizia civile di Milano ha approvato l'incremento dei valori di liquidazione della Tabella di riferimento per la liquidazione del danno non patrimoniale.

L'aggiornamento è stato effettuato sulla base agli indici Istat (sui valori ricavati dalle variazioni del costo della vita fra il 2011 e il 2013 e arrotondati a un euro ), così come negli scorsi anni, portando ad un aumento degli importi del 5,6 %.

Aggiornati anche i valori relativi alla tabella sui danni da perdita e grave lesione del rapporto parentale come da tabella che segue: 

- ciascun genitore per la morte di un figlio: da 163.080 a 326.150 euro;
- figlio per la morte di un genitore: da 163.080 a 326.150 euro;
- coniuge (non separato) o del convivente sopravvissuto: da 163.080 a 326.150 euro;
- fratello per la morte di un fratello: da 23.600 a 141.620 euro;
- nonno per la morte di un nipote: da 23.600 a 141.620 euro.

Si ricorda che a partire dalla sentenza 12408 del giugno 2011 della Corte di Cassazione (vedi articolo sulla sentenza), le Tabelle del Tribunale di Milano sono divenute le tabelle di riferimento nazionale, vale a dire che dovrebbero essere utilizzate dai tribunali italiani per la liquidazione del danno non patrimoniale. Anche se, va aggiunto, seppur questo permane l'indirizzo di fondo già si sono manifestati a livello giurisprudenziale dei distinguo che rischiano di rimettere in discussione il principio stesso (vedasi, infatti, l'articolo 'Danno esistenziale: Tabelle di Milano da Rivedere?').

 

Questo il link alle 'Tabelle 2013 del Tribunale di Milano'.

 

Commenta per primo

Vuoi Lasciare Un Commento?

Possono inserire commenti solo gli Utenti Registrati