Indice ISTAT Marzo 2014

L'incremento dell'indice ISTAT FOI (Famiglie Operai e Impiegati) utilizzato per calcolare la rivalutazione per il mese di Marzo 2014

Indice ISTAT Marzo 2014

Pubblicato l'aggiornamento ISTAT mensile degli indici dei prezzi al consumo per il mese di Marzo 2014.

Aggiornato il 14 Aprile 2014 l'indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, nel mese di Marzo 2014, su base mensile, con l'indice che si conferma a 107,20 con un incremento dello 0,3% su base annua e rimane stabile rispetto al mese precedente.
Il FOI si riferisce ai consumi dell'insieme delle famiglie che fanno capo a un lavoratore dipendente operaio o impiegato utile per il calcolo delle rivalutazioni degli assegni di mantenimento o dei canoni di locazione.  

L’inflazione acquisita per il 2014 sale allo 0,2%, rispetto dallo 0,1% di febbraio.

Circa la ripartizione geografica, il comunicato ISTAT riporta quanto segue: "Con riferimento ai capoluoghi delle regioni e delle province autonome, Bolzano (+1,1%) è la città in cui i prezzi registrano gli incrementi tendenziali più elevati. Seguono le città di Cagliari (+0,8%), Palermo e Genova (per entrambe +0,6%). A Roma i prezzi sono fermi rispetto a marzo 2013, mentre l’ampiezza della flessione su base annua dei prezzi al consumo per Venezia si riduce (-0,2%, da -0,5% di febbraio)".

 

Tabella riepilogativa:

ULTIMO MESE DISPONIBILE

Marzo 2014

aggiornato il 14 Aprile 2014

Indice dei prezzi al consumo FOI al netto dei tabacchi
Indice generale 107,20
Variazione percentuale rispetto al mese precedente  0,0
Variazione percentuale rispetto allo stesso mese dell'anno precedente + 0,3

 

Vai alla nostra pagina del Calcolo Rivalutazione.

 

 

Commenta per primo

Vuoi Lasciare Un Commento?

Possono inserire commenti solo gli Utenti Registrati