Sul termine annuale dalla cancellazione dal Registro Imprese e la dichiarazione di fallimento

Corte di Cassazione Sentenza n. 10105 del 9 maggio 2014 sul dies a quo dal quale far decorrere l'anno dalla cancellazione dal Registro delle Imprese ai fini della dichiarazione di fallimento

Sul termine annuale dalla cancellazione dal Registro Imprese e la dichiarazione di fallimento

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 10105 del 9 maggio 2014, conferma i principi giurisprudenziali riguardanti gli effetti della cancellazione della società dal Registro delle Imprese, ed in particolare approfondisce la tematica del termine dal quale far decorrere l'anno dalla cancellazione ai fini della dichiarazione di fallimento.

Il “dies a quo” del termine annuale entro il quale può essere dichiarato, ai sensi dell’art. 10 legge fall., il fallimento della società estinta va individuato nella data di effettiva cancellazione della società risultante dal registro delle imprese e non in quella in cui è stata formulata la relativa istanza.

La lettura del provvedimento è riservata agli Utenti Abbonati.
Se sei abbonato esegui la procedura di Login, altrimenti Abbonati alla nostra Rivista.

Commenta per primo

Vuoi Lasciare Un Commento?

Possono inserire commenti solo gli Utenti Registrati