Reddito soggetto ad obbligo contributivo anche se da attività non principale

Corte di Cassazione - sentenza n. 5827 dell'8 marzo 2013. Contributo previdenziale anche per redditi collaterali del professionista

Reddito soggetto ad obbligo contributivo anche se da attività non principale

La Corte di Cassazione (sezione lavoro), con sentenza n. 5827 depositata l'8 marzo 2013, con la quale viene cassata la sentenza della Corte d'appello di Roma e accolto il ricorso depositato da Inarcassa, si esprime in ordine ai crite di di assoggettabilità o meno all'obbligo contributivo delle varie tipologie di reddito.

Secondo la Cassazione l'ingegnere che riveste la carica di amministratore e sindaco di una società attiva nel settore dell'edilizia è tenuto a versare a Inarcassa anche i contributi sui redditi riferiti ai compensi percepiti in qualità di amministratore e sindaco di tale società

La lettura del provvedimento è riservata agli Utenti Abbonati.
Se sei abbonato esegui la procedura di Login, altrimenti Abbonati alla nostra Rivista.

Commenta per primo

Vuoi Lasciare Un Commento?

Possono inserire commenti solo gli Utenti Registrati